Il Consorzio Interfidi Taranto ha contribuito al Mysterium Festival in qualità di partner. Il Mysterium Festival prevede un excursus nei diversi ambiti culturali mettendo in evidenza le particolarità della proposta culturale ionica legata alla tradizione religiosa.

 

Di particolare evidenza in questa edizione 2016 il concerto d'inaugurazione nella Capitale. E così Roma ha potuto applaudire la “Taranto positiva e propositiva”, quella che senza autocommiserazione è capace di “costruire” e di guardare al futuro con fiducia sapendo di poter contare sulle proprie capacità, la Taranto che crede nelle proprie potenzialità e che sa valorizzare i talenti espressi dal territorio. Nella serata di sabato 12 marzo, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli in Campidoglio si è tenuto il concerto inaugurale della terza edizione del Mysterium Festival, con l’esecuzione dello “Stabat Mater” di Gioachino Rossini. La replica del concerto tenutosi il 9 marzo a Taranto nella Concattedrale “Gran Madre di Dio” alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Taranto, Monsignor Filippo Santoro. Anche a Roma è stato Gianluigi Gelmetti, una della “bacchette” più importanti del panorama internazionale, a dirigere l’Orchestra ICO “Magna Grecia” e il Coro Regionale ARCoPu, nell’esecuzione dello “Stabat Mater” di Gioachino Rossini le voci soliste sono state i soprani Cinzia Forte e Laura Polverelli, il tenore Francisco Brito e il basso George Andguladze. Maestri del coro sono stati Carmen Battiante e Sergio Lella.