Approvato all'unanimità il Bilancio 2016 di INTERFIDI TARANTO. A varare l'importante strumento tecnico-finanziario della Società Consortile il Consiglio d'Amministrazione, presieduto da Michele Dioguardi e composto da Antonio Marinaro, Giuseppe Così, Domenico D'Amico, Vito Lobasso coadiuvati dal Collegio Sindacale composto da Roberto Falcone, Luca Vinciguerra e Raffaele Amodio.

Un bilancio impostato con la massima trasparenza e leggibilità. Un anno particolarmente intenso e positivo quello passato che ha visto, per Il Consorzio INTERFIDI, crescere il prestigio e il radicamento nel tessuto socioeconomico del territorio. Importante il lavoro che il management dello stesso ha saputo porre in essere nel raggiungere l'obiettivo della connessione nazionale con la rete dei Confeserfidi che ha portato ad intercettare ben 4 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Puglia per il sistema delle PMI.

Di rilievo, inoltre, il recente accordo raggiunto con Artigiancassa Taranto che già sta producendo benefici effetti nel sistema dell'artigianato ionico. L'azione del Presidente del Consorzio, il Dott. Michele Dioguardi e del suo staff ha saputo, nell'anno esaminato, consolidare il patrimonio e perfezionare l'organizzazione interna per raggiungere l'obiettivo dell'iscrizione all'albo, previsto dalla nuova legislazione del settore, dei nuovi confidi sottoposti a vigilanza.

Infine, il tradizionale e vincente rapporto con i maggiori istituti di Credito nazionali e locali è stato corroborato da una mirata azione volta a garantire l'accesso ai finanziamenti ad una platea sempre più vasta di operatori economici della nostra provincia che hanno saputo interfacciarsi con il Consorzio INTERFIDI che è sempre a disposizione nei propri uffici alla Cittadella delle Imprese in Viale Virgilio a Taranto per offrire la propria consulenza a quanti ne avessero bisogno.